Come i media rappresentano il crimine e la giustizia

Come i mass media rappresentano il mondo della giustizia e gli autori di reato. Crimini e criminali (o sospetti tali) fanno notizia. Interessano le persone, che consumano in modo avido informazioni, film, serie televisive e romanzi sugli eventi di cronaca nera. E su quelli di cronaca giudiziaria. Possiamo affermare che …

“The Investigation”, serie Tv dal volto umano

    Tratta da un fatto di cronaca, la fiction rompe gli schemi delle serie televisive crime tradizionali. C’è qualcosa che turba nell’anima, in ogni scena di “The Investigation”, la serie televisiva danese – su Sky e Now Tv – che ripercorre il caso della giornalista svedese Kim Wall, uccisa …

Bibbiano e il caso degli affidi di bambini

“Angeli e Demoni”: i presunti illeciti, il processo agli imputati e il ruolo dei media in un caso che preoccupa. Nel comune di Bibbiano, piccolo centro in provincia di Reggio Emilia, nel luglio del 2019 è emerso un presunto sistema di affidi illeciti, conosciuto come l’inchiesta “Angeli e Demoni”. Lo …

Yara Gambirasio, il caso visto dai media

Come guardare la serie televisiva della BBC sulla morte della ragazzina di Brembate. A novembre 2010 il caso di Yara Gambirasio si posiziona al centro della cronaca italiana, destinato ad attirare l’attenzione mediatica di tutta Europa per via della sua complessa risoluzione. La BBC ne ricostruisce le tappe principali con …

Lorenzo Bozano al centro della scena

Il “Biondino della Spider Rossa”, oggi come ieri, rimane il protagonista. E così distrae dal capire cosa accadde a Milena Sutter. Chiariamo subito una cosa, onde evitare fraintendimenti: non sono innocentista e non mi spenderò, fino a quando non avrò dati certi e inconfutabili, nell’affermare che Lorenzo Bozano è innocente. …

La “persona Lorenzo Bozano” oltre il pregiudizio dei media

Caso Sutter: analisi criminologica di Lorenzo Bozano. Che volto ha il “mostro”? Già la domanda, con l’uso della parola “mostro”, vuole essere provocatoria. Una domanda che vuole smontare il tentativo – purtroppo riuscito in buona parte – di distruggere la “persona Lorenzo” per sostituirla con un “mostro Bozano”. Un mostro …

Bozano sui giornali: capro espiatorio e “folk devil”

I media e la criminalizzazione di un sospettato prima ancora della condanna. Che gusto c’è, colleghi giornalisti, a distruggere una persona? A offenderla senza appello? Una risposta l’ho. E anche un movente. Ma qui ci interessa sapere come si sono comportati i giornali genovesi nei confronti del “biondino della spider …

Milena e Lorenzo, “la bambina” e “il mostro”

Caso Sutter-Bozano: due vite e la storia giudiziaria del 1971 costruita dai media. I principali protagonisti della vicenda del 1971, a Genova, che stiamo affrontando sono certamente Milena Sutter e Lorenzo Bozano. C’è però, come in tutte le storie, anche l’antagonista che in questo caso è incarnato nei media. L’interesse …

Caso Sutter-Bozano: i giornali e le fonti ufficiali

Lorenzo Bozano e Milena Sutter. I giornali sono al servizio delle fonti ufficiali. C’è una domanda che ci provoca una serie di dubbi e di inquietudini. Nella vicenda giudiziaria di Milena Sutter e Lorenzo Bozano, quale rapporto vi deve essere fra giornalismo e fonti ufficiali? Va subito detto che gli …

Il Biondino della Spider Rossa inventato dai giornalisti

Bozano non era biondo. Non era magrolino. Ma resta il “Biondino”. Come mai hanno inventato un “biondino” che non c’è? La domanda è fondamentale, se si vuole leggere il caso di Milena Sutter e Lorenzo Bozano da una prospettiva diversa. Va rilevato infatti che il “biondino della spider rossa” è un …

La “bambina rapita” costruita dai giornali

Milena Sutter era una ragazza che dimostrava 16 anni. Non era la figura che vogliono farci credere. Ci sono parole che ci costruiscono un mondo dattorno.  Quelle parole inventano oggetti che non esistono. Ne trasformano altri.  Le parole, poi, veicolando significati forniscono interpretazioni al mondo. E costruiscono storie. Nei testi …

Le narrazioni dei giornali sul caso di Milena Sutter

Come i media inventarono un “biondino” che non c’era. E una vicenda che non convince. Le narrazioni costruiscono la realtà. Le storie forgiano il nostro modo di vedere il mondo. Le parole costruiscono mondi che non esistono. Così è accaduto, in parte, anche per la vicenda del (presunto) sequestro e …